8 consigli per scegliere il colore giusto delle pareti

Quando si decide di ristrutturare casa è sempre difficile scegliere i colori giusti e soprattutto gli abbinamenti che a lungo termine possono poi stancarci. Ecco 8 consigli per scegliere il colore giusto delle pareti, in modo tale da avere equilibrio e serenità in casa.

1. Se devi cambiare l’arredamento, l’ideale è sceglier prima quest’ultimo e poi il colore delle vernice. E’ più facile adattare il colore delle pareti all’arredamento e non il contrario.

2. Lasciati ispirare: cerca sul web, riviste, giornali e per ogni stanza da rimodernare, l’ideale è creare un tabellone o un cartellone con tutto ciò che ti attira nella tua ricerca. Una volta che hai almeno 10 ispirazioni, avrai un’idea su quello che vorrai realizzare. Potresti sorprenderti, una volta che l’ispirazione può arrivarti dal colore delle pareti di un bar o caffè.

8 consigli per scegliere il colore giusto delle pareti immagine

Se ami colori come il grigio, ma non vuoi che la tua casa sia fredda, potresti optare per un grigio più caldo, che doni una sensazione accogliente abbinato ai mobili.

3. Dovresti decidere se l’attenzione deve essere sulle pareti o sull’arredamento. In base a questo puoi decidere se osare con i colori della vernice o se rimanere sul neutro. In bagno ad esempio i colori audaci possono solitamente funzionare bene, il resto dell’arredamento è chiaro. Se invece abbiamo un arredamento colorato e molto particolare, il consiglio è evitare pareti troppo vivaci.

4. Utilizzare i tester: utilizzare un’area abbastanza grande per provare i vari tester dei colori e farti un’idea su quello che sarà il lavoro definitivo. L’ideale è creare un’area abbastanza grande per permettere di vedere nei vari momenti della giornata come la luce colpisce la parete. Quasi tutte le aziende di vernici hanno dei tester da poter utilizzare, quindi vale la pena utilizzarli. Inoltre una volta scelto il colore, i tester avanzati possono essere conservati per eventuali ritocchi.

5. Per donare all’abitazione più profondità e spazio, l’ideale è colorare le pareti con sfumature difetti. Anche dello stesso colore, ma utilizzando una tonalità più scura, ad esempio, su una parete rispetto ad altre nello stesso ambiente. Inoltre tieni i colori tra l’arredamento: ad esempio colora un cartoncino con la vernice della parete e posizionalo vicino al divano o sul mobile o sul tavolo, per avere un’idea di come quel colore potrà essere in tono con il resto.

8 consigli per scegliere il colore giusto delle pareti immagine

6. Anche la lucentezza è importante, più il colore sarà lucente, più si noteranno eventuali difetti. Quindi se bisogna coprire qualcosa, l’ideale è utilizzare minor lucentezza. Ad esempio:

Piatto opaco ( nessuna lucentezza): utile da utilizzare in aree come camere da letto, soffitti

Smalto piatto ( nessuna lucentezza, facile da pulire), ideale sempre per le stesse zone e se ci sono bambini o animali.

Smalto a guscio d’uovo: ( ha un po’ più lucentezza) , ideale per i soggiorni e aree giorno. In generale piccoli graffi possono essere rimossi con un panni umido.

Smalto satinato: (ha un po’ di brillantezza), ottima in zone della casa come cucine e bagni che presentano umidità. Super lavabile.

Smalto semilucido: ( lucido, ma non simile al vetro) ideale da realizzare su armadietti e finiture umide.

Smalto lucido ( massimo della brillantezza, molto simile al vetro), utilizzabile per oggetti e luoghi ad alto utilizzo.

7. Sfumature: fare prove partendo dal colore più scuro per poi schiarire. Questo eviterà di avere delle tonalità troppo scure fino a fine lavoro.

8. Avere una linea di colore per tutta la casa, questo non significa colorare la casa tutta uguale. Per le stanze vicine che si aprono l’una nell’altra, l’ideale è cercare una continuità di colore per mantenere un certo equilibrio. Se invece hai deciso di utilizzare la stessa vernice per tutta la casa, il consiglio è scegliere almeno due tonalità dello stesso colore per donare profondità agli ambienti.

Potrebbero interessarti anche...