Come coltivare erbe aromatiche in casa in modo facile ed economico

Sicuramente l’autoproduzione in questo periodo è molto diffusa e richiesta, soprattutto per i prodotti che usiamo quotidianamente, come ad esempio le piante aromatiche che sono molto versatili in cucina. Riuscire a piantarle e produrle in casa sicuramente è un dato altamente positivo. Ma non solo, gustare le erbe aromatiche fresche, appena raccolte ha un sapore completamente differente da quelle confezionate e acquistate al supermercato. Ecco allora come coltivare erbe aromatiche in casa in modo facile, economico e sicuramente divertente.

Per coltivare piante aromatiche, se non disponi di grandi spazi, basta un balcone o un piccolo terrazzo. Iniziamo a scoprire le regole principali da seguire per coltivare le erbe aromatiche in casa.

Come coltivare erbe aromatiche in casa in modo facile ed economico immagine

1. Scegli piante aromatiche facili da coltivare

Sicuramente quelle più facili e pratiche da tenere in casa sono: 

  • Il basilico: può essere coltivato sia in casa che all’aperto. Se la tua pianta è in casa, assicurati che abbia sole diretto. All’aria aperta può essere posizionata in un luogo ombreggiato.
  • Il coriandolo: è una pianta che non ama il caldo eccessivo: anche in questo caso puoi tenerla sia all’interno della tua casa, sia all’esterno e come il basilico se si trova all’interno assicurati che sia sempre illuminata dal sole diretto, se invece si trova all’esterno puoi posizionarla in una zona ombreggiata. Ricorda di mantenere sempre umido il terreno.
  • Erba cipollina: quest’erba è davvero versatile, sia i fiori che le foglie sono commestibili. Resiste a svariante temperature e anche a luce differente.
  • Prezzemolo: è della stessa famiglia del coriandolo e anche le cure sono molto simili. Non ama troppo caldo e può essere coltivata sia all’interno e in ambienti esterni. Con una piccola differenza:  se si trova all’interno deve avere sole diretto, al contrario invece necessita di una posizione ombreggiata.
  • Menta: una delle piante aromatiche più amate, che dona freschezza e vitalità. Può crescere facilmente anche in piccoli vasi o contenitori e posizionata sia all’esterno che all’interno.
  • Rosmarino: questa pianta aromatica richiede un posto all’esterno, al sole diretto e la terra deve essere asciutta ( ovviamente innaffiando di tanto in tanto, ma senza eccedere), facile da coltivare su terrazzi e balconi.
  • Timo: Anche il timo, come il rosmarino richiede la necessità di essere posta all’esterno e al sole diretto, anche se bisogna  prestare più attenzione. E’ perfetta per essere posizionata su balconi o terrazzi in fioriere.
  • Lavanda: richiede un vaso grande e profondo e ama stare all’esterno con sole diretto.
  • Origano: questa è una pianta da esterno, richiede sole diretto e terra asciutta.
  • Camomilla: dona bellezza al tuo angolo verde e in più ha molteplici usi medicinali. E’ una pianta stagionale, quindi richiederà la semina anno dopo anno.
Come coltivare erbe aromatiche in balcone immagine

2. Scegli la posizione migliore

La stragrande maggioranza delle piante aromatiche richiede parecchia luce e anche diretta. Almeno sei ore quotidiane di luce, sono il minimo per far crescere le tue piante bene e in salute. Se vengono tenute in casa, possono richiedere anche più ore al sole diretto. Devi far attenzione però a periodi o zone molto calde, perché ci sono piante ( come il basilico) che potrebbero soffrire il calore intenso delle ore pomeridiane. Quindi posizionale all’ombra nelle ore più calde. Per sfruttare al meglio gli spazi all’interno l’ideale è creare dei giardini verticali o vasi sospesi.

3. Scegli il vaso o contenitore migliore

L’ ideale è scegliere un vaso con drenaggio, infatti un eccesso d’acqua può essere fatale per le tue piante. Un buon drenaggio aiuta tantissimo lo sviluppo delle radici. Assicurati che i  vasi abbiano dei buchi sotto e che siano porosi e che abbiano un substrato con drenaggio extra. Altra cosa da tenere a mente è scegliere un vaso che abbia la giusta dimensione in base alla pianta che che hai scelto. E’ sbagliato tenere piante aromatiche in spazi molto piccoli e questo può essere uno dei motivi principali nel caso tu non riesca a coltivarle al meglio.

4. Coltivale insieme

Se vuoi avere più piante aromatiche insieme l’ideale è utilizzare un vaso grande, perché avendo anche più substrato, l’acqua impiega più tempo ad evaporare. Possiamo abbinare piante più alte ( come il timo), ad alte più basse ( come il basilico) in modo che crescano su livelli differenti e che le prime possano proteggere le altre dal sole . Unire più piante nello stesso vaso ha un lato molto interessante, infatti più colture possono confondere i parassiti e quindi l’attacco è più difficile.

Altri consigli su come coltivare erbe aromatiche in casa in modo facile ed economico

5. Suggerimenti per iniziare

Prima di decidere cosa vuoi coltivare devi essere consapevole che esistono varie tipi di piante aromatiche: perenni, annuali o biennali, quindi l’ideale è informarsi bene e scegliere: ogni tipo di pianta ha necessità differenti. Quelle annuali o semestrali richiedono una sostituzione più frequente, mentre quelle perenni possono richiedere di essere spostate all’interno in periodi freddi e di essere potate. Il consiglio è raggruppare nello stesso vaso piante con esigenze simili, aiuterà molto nel lavoro di gestione.

6. Come raccogliere le piante aromatiche

L’ ideale è raccogliere durante la loro crescita, il sapore sarà intenso e si eviterà la fioritura e la morte di alcune di loro. Ovviamente non raccogliere mai più di un terzo delle foglie, altrimenti questo potrebbe danneggiare la crescita della pianta stessa. Se ci sono fiori, l’ideale è toglierli per allungare la stagione vegetativa della pianta.

7. Come annaffiare le piante aromatiche

L’ ideale è non annaffiare troppo, le piante perenni intensificano il loro profumo e sapore con la mancanza d’acqua, infatti aumentano la loro produzione di oli essenziali che si attivano per migliorare il nutrimento alla pianta stessa e quindi avrai delle foglie piene di nutrienti e molto saporite. Anche le piante semestrali o annuali temono troppa acqua, basta assicurarsi che siano abbastanza drenate, senza eccedere.

Potrebbero interessarti anche...